Carta dei diritti dei bambini ospedalizzati

L’ISMETT s’impegna a garantire i diritti dei soggetti deboli e dei minori adottando i protocolli di tutela internazionali.

Il paziente minore ha diritto di:

  • Ricevere un’assistenza adeguata.
  • Essere curato da personale sanitario appositamente formato.
  • Non subire discriminazioni.
  • Avere la presenza costante di un genitore e/o di un familiare, nel rispetto delle esigenze organizzative del reparto.
  • Essere ricoverato in zone dedicate, mantenere la vita di relazione e avere uno spazio interno per lo studio, la socializzazione e il gioco.
  • Avere collegamenti con la scuola nel caso di una degenza prolungata.
  • Essere trattato con tatto e comprensione nel rispetto della propria intimità.
  • Essere informato sulle proprie condizioni di salute e sulle procedure a cui verrà sottoposto con un linguaggio comprensibile e adeguato al proprio sviluppo e maturazione.
  • Essere tutelato con l’intervento del Giudice Minorile, nel caso in cui l’esercente la potestà tutoria neghi il consenso ad attività diagnostiche, terapeutiche o assistenziali ritenute necessarie per la vita del minore.
  • Se clandestino e in gravi condizioni di salute, deve essere autorizzato dal Tribunale per i Minori a rimanere sul territorio italiano con la presenza di un familiare per un periodo di tempo determinato.
  • Se in difficoltà, deve essere aiutato attraverso un progetto di sostegno.