Certificazioni e qualità

L’ISMETT è il primo ospedale del Meridione ad aver ricevuto, per la prima volta nel 2009, l’accreditamento da parte della Joint Commission International (JCI), fra i più avanzati sistemi di accreditamento per valutare la qualità delle strutture sanitarie. L’accreditamento JCI è stato riconfermato a ottobre 2015, e dimostra il continuo impegno di ISMETT per il miglioramento continuo delle performance sul fronte dei risultati clinici, dell’assistenza infermieristica, della gestione, dell’accoglienza, dell’umanizzazione e dei programmi di formazione. Sempre nel 2015, l’Ospedale ha ottenuto il rinnovo della certificazione con la norma ISO 9001:2008 per i sistemi di gestione della qualità dei servizi diagnostici e terapeutici della Radiologia, Endoscopia, Dialisi, Emodinamica, Anatomia Patologica e Laboratorio di Microbiologia e Patologia Clinica. Inoltre, anche le attività formative hanno ottenuto la certificazione con la norma ISO e il Sistema di Gestione della Sicurezza e dell’Ambiente è stato riconosciuto conforme alle norme ISO 14001 e alla norma OHSAS 18001.

Il Sistema Qualità e Sicurezza dell’ISMETT coinvolge l’intera organizzazione e prende in considerazione:

  • Gli esiti clinici attraverso un un robusto sistema di monitoraggio degli outcome clinici, che comprende il programma di Trapianto di organo, la chirurgia cardiotoracica, la chirurgia addominale e l’anestesia e rianimazione.
  • La Sicurezza del paziente attraverso l’analisi degli incident reports e il monitoraggio degli eventi avversi prevenibili.
  • Gli standard e le norme di diversi modelli di certificazione volontaria, tra cui Joint Commission International, norma ISO 9001:2008 e sistema di gestione integrato Sicurezza e Ambiente secondo la norma UNI EN ISO 14001:2004 e BS OHSAS 18001:2007.
  • L’esperienza del paziente attraverso il monitoraggio della soddisfazione del paziente, l’analisi dei reclami e la valutazione dei sinistri.

Gli strumenti utilizzati per promuovere il Governo Clinico in ISMETT comprendono la valutazione sistematica degli indicatori di processo e di esito raccolti attraverso i sistemi informativi, quali la cartella clinica elettronica, la predisposizione di protocolli clinici basati sulle prove di efficacia, la formazione continua e il programma di miglioramento della qualità e gestione del rischio clinico.

Il Programma di Miglioramento della Qualità e Gestione del Rischio Clinico prevede:

  • L’istituzione della funzione permanentemente dedicata alla Gestione del Rischio Clinico e alla sicurezza dei pazienti, ai sensi del Decreto Assessoriale 23 dicembre 2009.
  • Il ricorso a verifiche periodiche esterne quali ispezioni JCI, ISO e altre verifiche volontarie.
  • La definizione e l’utilizzo di politiche e procedure interne: ISMETT ha elaborato un manuale contenente circa 300 procedure rispondenti agli standard JCI, norme ISO e OHSAS, che sono sottoposte a verifica e aggiornamento periodici e approvate collegialmente dal Comitato per le Politiche Aziendali. Una volta approvate, sono rese note a tutto il personale tramite la infonet aziendale e il rispetto delle stesse è oggetto di costante monitoraggio.
  • La formazione sulla qualità e il rischio clinico: periodicamente vengono erogate sessioni formative, con programmi differenziati, a tutti i coordinatori clinici, ai responsabili di area e alla dirigenza dell’organizzazione sui principi e i metodi del miglioramento della qualità. Inoltre, a ottobre 2015 la Dirigenza clinica ha partecipato al corso sulla Cultura della Sicurezza (Just Culture).
  • Le attività di verifica interna condotte per valutare il rispetto delle procedure adottate per rispondere agli standard e alle norme degli enti certificatori. Il gruppo di verifica qualità.
  • La definizione di linee guida diagnostiche-terapeutiche e lo sviluppo di set di ordini in cartella clinica elettronica e il monitoraggio della corretta applicazione.